FIN – Al GPX Tocci terzo e Cristofori quinto

Pubblicato il Pubblicato in Federnuoto, Informazioni

Seconda giornata al Lido di Bolzano della tappa italiana del 23esimo Grand Prix Fina di tuffi. Arriva la prima medaglia per l’Italtuffi con Giovanni Tocci terzo nella finale dal trampolino 3 metri con 384.85 punti, dietro al colombiano Sebastian Morales oro con 446.35 punti e al russo Viacheslav Novoselov con 437.85. Gara simile alle eliminatorie e alle semifinali per il 22enne cosentino – tesserato per Esercito e Cosenza Nuoto e sesto agli Europei di Kiev – che sbaglia il presalto del triplo salto mortale e mezzo rovesciato raggruppato (26.25), ritrovandosi al quarto posto dopo altrettanti turni, per poi salire sul gradino più basso del podio grazie al quadruplo salto mortale e mezzo avanti raggruppato (72.20) e al triplo salto mortale e mezzo ritornato raggruppato (71.40). “Peccato per l’errore nel quarto tuffo – spiega l’allievo di Lyubov Barsukova, argento continentale dal metro a Londra 2015 – purtroppo mi sono un po’ deconcetrato e ho dovuto ripetere il presalto. Fortunatamente mi sono ripreso subito, portando a casa comunque una medaglia che fa morale in vista dei Mondiali di Budapest”. Chiude quinto Adriano Cristofori con 347.90 punti. Il ventenne di origine ucraine – allenato dal tecnico federale responsabile della squadra assoluta Oscar Bertone e tesserato per Esercito e Carlo Dibiasi – paga l’ingresso in acqua scarso del triplo salto mortale e mezzo rovesciato raggruppato (26.25) che vanifica un superbo doppio salto mortale e mezzo avanti con due avvitamenti carpiato (74.80) e un bel quadruplo salto mortale e mezzo avanti raggruppato (72.20).
Nella finale dalla piattaforma femminile vittoria della cinese Nanju Zhang con 292.55

LE SEMIFINALI. In precedenza il programma si è aperto con le semifinali A e B (avanzano i migliori tre di ciascuna) del trampolino da 3 metri femminile. Elena Bertocchi, inserita nella B, si qualifica per la finale con il miglior punteggio. La ventitrenne meneghina – campionessa europea a Kiev dal metro e nel sincro mixed dal trampolino con Micol Verzotto e nona nella gara individuale dai tre metri – chiude con 266.40, peggiorando leggermente rispetto al mattino (273.25), e precede la giapponese Yuka Mabuchi seconda con 260.00 punti e la colombiana Diana Pineda terza con 255.45 punti. Per l’allieva del tecnico federale Dario Scola – tesserata per Esercito e Canottieri Milano – un’altra prova omogenea con un discreto doppio e mezzo con due avvitamenti (58.50), un triplo e mezzo carpiato che vale un soddisfacente 60.45 ma con un doppio e mezzo rovesciato carpiato (48.00) ancora da perfezionare nell’entrata in acqua.
Finale anche per Vladimir Barbu e Mattia Placidi, rispettivamente secondo con 358.55 punti nella semifinale A e primo con 354.80 nella B della piattaforma maschile. Il 19enne altoatesino – allenato dal coordinatore tecnico della nazionale Giorgio Cagnotto e quinto agli Europei – sbaglia il triplo salto mortale e mezzo ritornato raggruppamento (40.00), per poi concludere in crescendo con il triplo salto mortale e mezzo indietro raggruppato e un salto mortale e mezzo indietro con tre avvitamenti e mezzo che insieme fruttano 130,35 e la certezza del passaggio del turno. Ben diversa invece la gara rispetto al mattino (302.30) del ventisettenne romano – tesserato per Fiamme Rosse e Carlo Dibiasi e seguito dal tecnico federale responsabile della squadra assoluta Oscar Bertone – che, dopo un verticale con doppio salto mortale indietro con due avvitamenti e mezzo scarso in entrata (37.80), strappa applausi con il triplo salto mortale e mezzo indietro raggruppato (66.00) e il triplo salto mortale e mezzo rovesciato raggruppato (73.10).

TERZA GIORNATA. Domani ultima giornata e sono in programma solo finale. Si riparte alle 10 con il sincro piattaforma femminile, al via la coppia Noemi Batki-Chiara Pellacani, il sincro dal trampolino maschile, con Gabriele Auber-Lorenzo Marsaglia e Giovanni Tocci-Francesco Porco e il sincro misto dai 10 metri con Noemi Batki-Maicol Verzotto, bronzo ai campionati europei di Kievi; nel pomeriggio dalle 15.00, con differita su Rai Sport + HD dalle 18.10, le finali dai 3 metri femminile con Elena Bertocchi, dalla piattaforma maschile con Mattia Placidi e Vladimir Barbu e dal sincro misto dai 3 metri con Elena Bertocchi-Maicol Verzotto, oro continentale in Ucraina.

Risultati semifinali e finali 2^ giornata – giovedì 6 luglio

Trampolino 3 metri fem – semifinale A
1. Mia Vallee (CAN) 253.05
2. Tammy Galera (BRA) 250.05
3. Eloise Belanger (CAN) 249.05

Trampolino 3 metri fem – semifinale B
1. Elena Bertocchi (ITA) 266.40
2. Yuka Mabuchi (JPN) 260.00
3. Diana Pineda (COL) 249.05

Piattaforma mas – semifinale A
1. Isaac Souza (BRA) 368.20
2. Vladimir Barbu (ITA) 358.55
3. Boris Efremov (RUS) 357.90

Piattaforma mas – semifinale B
1. Mattia Placidi (ITA) 354.80
2. Kyle Kothari (GBR) 354.35
3. Lucas Thomson (GBR) 349.80

Piattaforma fem – Finale
1. Nanju Zhang (CHN) 292.55
2. Ingrid Oliveira (BRA) 282.00
3. Haruka Enomoto (JPN) 273.75

Trampolino 3 metri mas – Finale
1. Sebastian Morales (COL) 446.35
2. Viacheslav Novoselov (RUS) 437.85
3. Giovanni Tocci (ITA) 384.85
5. Adriano Cristofori (ITA) 347.90

Il programma della 3^ giornata – venerdì 7 luglio

Ore 10.00
finale sincro piattaforma fem
con Noemi Batki-Chiara Pellacani
finale sincro trampolino mas
com Giovanni Tocci-Francesco Porco e Gabriele Auber-Lorenzo Marsagli
finale sincro misto piattaforma
con Noemi Batki-Maicolo Verzotto
Ore 15.00 – differita Rai Sport + HD dalle 18.10
finale trampolino 3 metri fem
con Elena Bertocchi
finale piattaforma mas
con Vladimir Barbu e Mattia Placidi
finale sincro misto trampolino
con Elena Bertocchi-Maicol Verzotto

I convocati azzurri. Gabriele Auber (Marina Militare/Trieste Tuffi Edera), Elena Bertocchi (Esercito/CC Milano), Vladimir Barbu (Carabinieri/Bolzano Nuoto), Noemi Batki (Esercito/Triestina Nuoto), Adriano Cristofori (Esercito/Carlo Dibiasi), Lorenzo Marsaglia (Marina Militare/CC Aniene), Chiara Pellacani (MR Sport F.lli Marconi), Mattia Placidi (Fiamme Rosse/Carlo Dibiasi), Francesco Porco (Cosenza Nuoto), Tommaso Rinaldi (Marina Militare/MR Sport F.lli Marconi), Giovanni Tocci (Esercito/Cosenza Nuoto), Maicol Verzotto (Fiamme Oro Roma/Bolzano Nuoto). Nello staff il coordinatore tecnico Giorgio Cagnotto, il responsabile settore tuffi Klaus Dibiasi, il tecnico federale responsabile della squadra assoluta Oscar Bertone, il tecnico federale responsabile delle squadre giovanili Domenico Rinaldi, i tecnici federali Dario Vittorio Scola e Nagy Ibolya, i tecnici Benedetta Moiaioli, Nicola Marconi, Max Brick e Cristopher Sacchin, il fisioterapista Ernesto Vincenti, i preparatori atletici Marcello Coniglio, Fabrizio Mezzetti e Silvia Scatola, i giudici Gianluca Calderara e Daniele Di Donato. La nazionale italiana rimarrà in collegiale a Bolzano da dove in seguito partirà alla volta di Budapest.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *